Giuseppe Carotenuto

Giuseppe Carotenuto

Giuseppe Carotenuto comincia lo studio del violino sotto la guida del M° Giovanni Leone, diplomandosi con lode a 18 anni, presso il Conservatorio di Salerno.

Si perfeziona poi presso la Musikhochschule di Frankfurt am Main con Walter Fochert per il violino e Reiner Hofmann per la musica da camera.

Vincitore assoluto di vari concorsi nazionali e internazionali (Città di Capri, Vittorio Veneto, Premio Kottmann, Kammermusik Preis Politecknische Gesellschaft), ha collaborato in ambito cameristico con Franco Mezzena, Aldo Ciccolini, Bruno Canino, Rocco Filippini, Giuseppe Andaloro, Carlo Bruno, Francesco Manara. Ha suonato per numerose associazioni in Italia e all’estero (Ravello Festival, Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, Dissonanzen, Amici della musica di Taranto, Amici della Musica di Modena, Centro di Cultura Italiana a Parigi, Centro di Cultura Italiana a Tokyo, Ferme aux Art de Beaumont sur Grosne, ecc.), esibendosi nei maggiori teatri italiani ( Teatro San Carlo di Napoli, Teatro La Scala di Milano, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Comunale di Modena, Teatro Giuseppe Verdi di Trieste, Teatro Rendano di Cosenza, Teatro La fenice di Venezia) e stranieri ( Suntory Hall Tokyo, MuK Luebeck, , Meistersingerhalle Nuernberg, CCH Hamburg, Beethovenhalle Bonn,, Mozartsaal Mannheim, Alte Oper Frankfurt Main, Kulturpalast Dresden, Kongresshaus Zuerich, Kurhalle Oberlaa Wien, Aula de Bahyse Blonay Svizzera, Teatro Gayarre Pamplona, Auditorium National de musica Madrid, Bunkamura Orchard Hall, Tokyo, Aichi Prefectural Art Theater Nagoya.)

E’ stato Violino di spalla della Sinfonietta Frankfurt, violino di Spalla dell’Orchestra del Teatro di Trier, Spalla dei secondi violini del Teatro “Verdi” di Trieste e del Teatro La Fenice di Venezia, lavorando sotto la direzione di Riccardo Muti, Zubim Metha, Yuri Temirkanov, Eliahu Inbal, Bruno Campanella, Jeffray Tate, Gerd Albrecht, George Pehlivanian, Donato Renzetti, Daniel Oren, Nello Santi, Jerzy Semkov, Michail Jurowski, Gary Bertini, Pinchas Steinberg, Maurizio Benini, Gabriele Ferro, Gianluigi Gelmetti, Nicola Luisotti, Maurizio Benini, Ottavio Dantone, Helmut Rieling.

Ha effettuato registrazioni per la Radio Vaticana (Quartetto n.2 di Sergio Calligaris), per la Eterfon (Gran Quintetto Politico Italiano di Salvatore Pappalardo, prima registrazione mondiale), per la Naxos ( Quintetti per pianoforte e archi di Mario Pilati e Achille Longo, prima registrazione Mondiale), per la SudwestRundfunk ( Elias di Mendelsohnn).

Laureato con il massimo dei voti in Lettere e Filosofia, come studioso ha partecipato a vari convegni sulla situazione musicale italiana del primo Novecento, ed è stato cultore della materia in “Storia dello spettacolo musicale” presso l’Università Federico II di Napoli.

Attualmente è Prima parte presso l’orchestra del Teatro San Carlo di Napoli in qualità di Concertino dei primi violini.